Menu

eolico_offshoreIn Germania, il nuovo parco eolico offshore è stato completato. Si tratta del Baltic 1 e si trova nelle acque del Mar Baltico. L'impianto è composto da 21 aerogeneratori per una potenza complessiva di 48 MW, e si affianca al parco eolico da 60 MW, inaugurato lo scorso aprile da Alpha Ventus nel Mare del Nord.

Si tratta di una realizzazione molto importante: Baltic 1 è il primo parco eolico commerciale realizzato in Germania. È stato realizzato dalla Siemens a 16 chilometri dalla Penisola di Darss-Zingst ed ha un’ampiezza di sette chilometri. Secondo gli osservatori rappresenta l'inizio di una nuova fase per il mercato tedesco. la Germania, infatti, si sta espandendo nel mare aperto per così poter continuare a mantenere la leadership nel settore eolico, che conta già 21mila turbine installate in tutto il Paese e più di 30 nuovi progetti che hanno già ricevuto un’approvazione formale.

Se lo spazio utile all’interno del territorio tedesco si è ridotto, il governo ha già indicato nel mare la nuova direttrice per lo sviluppo dell’eolico. L’obiettivo che si vuole raggiungere è una capacità eolica offshore di 10mila MW entro il 2020, destinata a salire fino a 25mila MW entro il 2030.

Dopo Baltic 1, i cui lavori erano iniziati solo a luglio scorso, attualmente è in costruzione nel Mare del Nord a circa 90 chilometri a nord-est dell'isola di Borkum, il grande impianto di Bard Offshore 1, formato da 80 turbine, che, una volta completato, aggiungerà altri 400 MW alla capacità eolica installata in Germania.

I parchi eolici offshore stanno acquisendo un ruolo sempre più importante in tutta Europa. Si stima che il potenziale per l'energia eolica offshore nel Vecchio Continente sia di circa 70 gigawatt, ovvero la metà della capacità di centrali elettriche attualmente installata nella sola Germania. Al momento però, solo l'1,5% quel potenziale è utilizzato.

Lorenzo Briotti

 

GreenBiz.it

Network